Elegìe ipercontemporanee

di samuele maffei


Tressette

Mi hai sempre passato le carte
come fossi un croupier corrotto
dal mazzo imbrogliato ad arte
per cantare vittorie col botto.

Ora che ti sei fatta da parte
gioco a tressette col morto,
busso sovente all’accuso
tre tre mancante te.


Home Instagram

Giorni spesi a refreshare
la bacheca in cui ti circoscrivi:
sapessi, amore, che dolore
saperti apparsa nella barra delle storie.


Diretta Instagram

Appena notificato che sei in diretta
mi affaccio alla finestra con riguardo;
ci clicco, entro, petrarcheggio in fretta:
Oimé il bel viso, oimé il soave sguardo.


Distico elegiaco VI

Il nostro è stato hapax a prima vista
dopo solo orgasmi e neologismi.


Distico elegiaco II

Mi hai lasciato con l’amaro in bocca
non ricordo se del Capo o genziana.


Analisi del testo

Così, in medias res
sei apparsa nella fabula
in vesti secondarie
per poi squassare l’intreccio
a questa commedia ventennale.

Dimmi amore,
nell’analisi testuale
dove ti devo annoverare?
Sei del bene o sei del male?

Una sconfitta o una conquista?
Protagonista o antagonista?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...