Recensioni

SEMBRAVA BELLEZZA

Un titolo che più azzeccato non poteva essere. Un flusso di parole e pensieri che si fondono sulla pagina. Una confessione a cuore aperto. Forse, troppo aperto. Teresa Ciabatti ci conduce fra le maglie di una quasi autobiografia («I fatti e le persone di questa storia sono reali. Fasulla è l’età di mia figlia, il […]

A Barcellona con Zàfon

     «E Polo – Ogni volta che descrivo una città dico qualcosa di Venezia.–Quando ti chiedo d’altre città, voglio sentirti dire di quelle. E di Venezia, quando ti chiedo di Venezia.–Per distinguere le qualità delle altre, devo partire da una prima città che resta implicita. Per me è Venezia.» I. Calvino, Le città invisibili, Oscar […]

Tiffany Mcdaniel e la sua “estate che sciolse ogni cosa”

Estate 1984. Breathed, a dispetto del nome etereo, è nella morsa di un caldo eccezionale, asfissiante, come le vite da girone infernale degli abitanti. Il diavolo fa la sua apparizione, nelle vesti di un ragazzino nero di tredici anni. Sembrerebbe la classica storia di opposizione tra il bene, rappresentato dalla genuinità provinciale di un piccolo […]

TO THE MOON AND BOOK: LE REGOLE DEGLI AMANTI

Era il 20 luglio 1969 quando l’uomo mise piede per la prima volta sulla Luna. Di preciso furono due uomini a farlo, Neil Armstrong e Buzz Aldrin, ma in missione erano in tre: il povero Michael Collins, il cui nome è oscurato da quello dei due colleghi, non uscì mai dal Modulo di Comando e […]

Il treno dei bambini: uno scorcio nel passato del Mezzogiorno

Il treno dei bambini, di Viola Ardone, Einaudi, 2019, Recensione È il 1946, Amerigo Speranza ha sette anni e vive con sua madre, Antonietta, nel loro basso, in uno dei tanti vicoli dei Quartieri Spagnoli a Napoli. Aveva anche un fratello maggiore, Luigi, morto quando era molto piccolo e suo padre pare sia partito per […]

Assorbire, superarsi, domandare: Della gentilezza e del coraggio di Gianrico Carofiglio

«La pratica della gentilezza è una scelta, e per esercitarla ci vuole coraggio. Perché la gentilezza, lo abbiamo detto all’inizio e lo ripetiamo alla fine, è ben altra cosa dalla cortesia, dalle buone maniere, dal garbo o dalla gradevolezza. La natura della gentilezza autentica emerge quando per praticarla dobbiamo superare la paura, vincere la rabbia, […]

Il Natale di Collins: Dall’astronave alla slitta

Collins : Natale = Winnie the Pooh : barattoli di miele. L’equazione è più o meno questa. Se mi venisse chiesto se preferirei passare il resto della mia vita su una spiaggia caraibica a godermi il mare e il sole oppure trascorrere la mia esistenza in un dicembre senza fine, non avrei dubbi sulla risposta. […]

Una mano e un cuore in ascolto: L’appello di Alessandro D’Avenia

Di quanto amore abbiamo bisogno per avere un volto? Quanta cura è necessaria ad un cuore per rivelarsi nella sua fragilità? Le ferite contengono tanto buio quanta luce, tutto dipende da se si è disposti ad accoglierla. Mi viene in mente una citazione di L. Cohen “C’è una crepa in ogni cosa. Ed è da […]

TO THE MOON AND BOOK: Cambiare l’acqua ai fiori

Era il 20 luglio 1969 quando l’uomo mise piede per la prima volta sulla Luna. Di preciso furono due uomini a farlo, Neil Armstrong e Buzz Aldrin, ma in missione erano in tre: il povero Michael Collins, il cui nome è oscurato da quello dei due colleghi, non uscì mai dal Modulo di Comando e […]

La storia di Mai: Un’estate con la Strega dell’Ovest

Recensione di Un’estate con la strega dell’Ovest di Kaho Nashiki Tra i meriti della letteratura giapponese c’è sicuramente l’eleganza, prima di sentimenti e contenuti poi di scrittura e narrazione. Leggere Un’estate con la Strega dell’Ovest di Kaho Nashiki significa entrare in un mondo semplicissimo: non ci sono colpi di scena, amori o conflitti, ma solo […]

Iperguida poetica: Il commissario Magrelli di Valerio Magrelli

La poesia di oggi è ipercontemporanea: è disarmonico questo prefisso. Iper, estraneo, alieno, innaturale. Iper, esagerazione sfruttata banalmente dalla macchina commerciale. Iper, pianeta oltre, sopra, lontano. Scrivo, astronauta di spazi poetici, pianeti sconosciuti al millennio, ogni volta di una raccolta di un autore diverso, cercando quell’Iper-alieno e riportandolo all’oggi. Scrivo, giocando col nome di queste […]

Iperguida poetica: Dalla cripta di Michele Mari

La poesia di oggi è ipercontemporanea: è disarmonico questo prefisso. Iper, estraneo, alieno, innaturale. Iper, esagerazione sfruttata banalmente dalla macchina commerciale. Iper, pianeta oltre, sopra, lontano. Scrivo, astronauta di spazi poetici, pianeti sconosciuti al millennio, ogni volta di una raccolta di un autore diverso, cercando quell’Iper-alieno e riportandolo all’oggi. Scrivo, giocando col nome di queste […]

Il dolore della stasi: Il colibrì

Recensione di il colibrì di Sandro Veronesi «Lo sai, dunque, che questa è la descrizione del nostro amore, che io non sia mai dove sei tu, e tu non sia mai dove sono io?» (p. 182) Leggiamo questa frase e subito l’occhio va, volenti o no, alla parola centrale (di questa frase o della nostra […]

To the moon and book: Persone normali

Era il 20 luglio 1969 quando l’uomo mise piede per la prima volta sulla Luna. Di preciso furono due uomini a farlo, Neil Armstrong e Buzz Aldrin, ma in missione erano in tre: il povero Michael Collins, il cui nome è oscurato da quello dei due colleghi, non uscì mai dal Modulo di Comando e […]